Vox Viaggi

Vox Naturae, lo scorso 2 febbraio, ha parlato di viaggi.
Cosa c’entrano i viaggi con la Natura? beh, direi che sono molto legati, visto che attraverso di essi l’essere umano è riuscito a scoprire e conoscere ogni angolo del nostro pianeta, le sue specie, i suoi svariati ambienti.

Una specie migratrice diventata stanziale
outofafrica208
Noi umani siamo senza dubbio la specie più migratrice di tutte. Fin dagli arbori della nostra presenza su questo pianeta, abbiamo avuto il desiderio di muoverci, di spostarci, di andare in cerca, di incontrare altre realtà.
Siamo sempre stati in viaggio, così come lo sono le specie animali e vegetali.
La Terra non è fatta per restare fermi sulla sua superficie, ma per percorrerla e tornare al punto di partenza più ricchi di quando siamo partiti. Forse è per questo che la Terra è rotonda…
il viaggio è un percorso tra 2 mondi, e ci vuole sempre coraggio per staccarsi dal proprio mondo e esplorarne un altro. Sapendo che torneremo diversi…

Heroes del Silencio – Entre dos Tierras

Ci sono popoli che ancora continuano a mantenere un forte legame con il viaggio. Popoli che fanno dell’essere nomadi il loro stile di vita. Popoli la cui casa è tutta la Terra e che non desiderano fermarsi ed essere stanziali. Certo, fermarsi ti permette di avere dei vantaggi – sfruttare le risorse locali, creare una comunità, difendersi a vicenda, sviluppare una propria identità culturale – ma ti fa perdere l’ebbrezza dell’esplorazione, la possibilità di essere in un posto diverso ogni giorno, ogni volta che lo vuoi.

Litfiba – Tziganata

Il desiderio di viaggio
travel-vacation-1Credo di non aver mai conosciuto qualcuno a cui non piacesse viaggiare. Il desiderio di viaggio probabilmente viene proprio dal nostro abbandono del nomadismo. La vita in un solo luogo ci fa sentire irrequieti, abbiamo voglia di fuga, di viaggiare in posti esotici, di “staccare”.
Per noi occidentali, il viaggio è diventato (non per tutti ovviamente) un mezzo per fuggire da una realtà troppo statica, troppo uguale a se stessa, troppo “ferma”. E la vita ha bisogno di movimento.
Cosa di meglio di un viaggio per “muovere” la vita?

Madonna – La Isla Bonita

Viaggi di cultura
Parlando di viaggi non si può dimenticare il nostro paese. Potremmo vivere di turismo, organizzandolo e gestendolo in maniera migliore di adesso, facendo sì che le nostre bellezze rimangano e possano essere migliorate. Facendo sì che il nostro paese non viva solo delle bellezze del passato, ma si dedichi alla cultura come motore trainante della propria economia.Italy
In passato l’Italia era un mito per molti, venire a Roma o in un’altra città era un sogno per chi viveva in paesi moderni senza passato.

Matia Bazar – Vacanze Romane

Viaggiare per conoscere persone speciali
Un aspetto che amo del viaggiare è la possibilità di conoscere persone nuove e speciali. Ci sono stati viaggi che ho fatto in cui le persone che ho conosciuto hanno dato un enorme valore aggiunto al viaggio in sé. Oppure loro stesse hanno dato valore ad un viaggio che sembrava inutile.
Nessuno spostamento è inutile, ogni volta che ci muoviamo diffondiamo nuove energie in giro e attiriamo le persone a noi più congeniali.2dde46cca75c9d90c7aea093b481889b
Ci sono canzoni dedicate alle persone conosciute in viaggio – reali o inventate che siano – che ci fanno comprendere quanto sia elevata la nostra necessità di socializzare e di conoscere realtà così diverse da noi.
Alcuni musicisti hanno dedicato canzoni a persone conosciute nei loro viaggi – canzoni che poi hanno dato enorme successo a questi musicisti piuttosto che al personaggio in sé.

Chuck Berry – Johnny B. Goode

Viaggiare per vincere su se stessi
Il viaggio è un modo per riprendere contatto con se stessi e vincere le paure che ci attanagliano la Vita.
Viaggiare per riprendere controllo della propria vita, per trasformare la paura in stimolo per la Vita. Iniziare a guidare e smettere di farsi guidare.
La paura non sarà mai una grande guidatrice, ci porterà in luoghi dove non avremo piacere di stare. DQmSZKDmAjE3FRdmDjTUZ2T3JyKhTnG75Bb1EwPJ4sD9QBq
Sta a noi prendere il volante e guidare, assumendoci le responsabilità per le strade che decideremo di percorrere.

Incubus – Drive

Si viaggia anche per trovare il proprio “centro”, per scoprire chi siamo veramente, in un mondo così ricco e variopinto, un mondo senza punti fermi, se non quelli che troviamo dentro di noi.
Esiste una parte di noi, unica, vera e immutabile, che rimane “fedele a se stessa” nonostante tutte le influenze a cui è sottoposta.
Il viaggio permette anche questo. Permette di conoscere, di vedere, di provare tante cose nuove, ma anche di riconoscere ciò che ognuno di noi è veramente al proprio interno, laggiù, dove la Vita è in diretta connessione con l’universo e la grande Madre.

Franco Battiato – Centro di gravità permanente

Il viaggio di conoscenza
L’umano, come detto, ha sempre viaggiato, ha scoperto, ha vinto i suoi limiti e quando ha scoperto ogni angolo del nostro pianeta ha buttato gli occhi al cielo, allo spazio, grande limite della nostra conoscenza.
11_space travel 400Lo spazio..siamo appena all’inizio della sua esplorazione e già ci rendiamo conto di quanto, a volte, sia inutile farlo per tutto quello che abbiamo da risolvere nel nostro pianeta. Spesso però ci diciamo che la conoscenza non si deve fermare, che lo spazio è la nuova frontiera dell’uomo, che fermarsi sarebbe come rinnegare l’intima natura dell’uomo, così tesa verso il nuovo, verso la conoscenza continua e infinita.
Lo spazio, con le sue difficoltà e insidie, ci dona questa opportunità…

David Bowie – Space Oddity

Il viaggio della speranza
Concludo la puntata di oggi di Vox Naturae con il viaggio della speranza per molti nostri fratelli e sorelle umane.
Come tanti dei nostri giovani decidono di lasciare l’Italia per cercare fortuna in un altro paese, così tanti giovani africani decidono lo stesso, qualunque motivo possano avere. download
Noi europei abbiamo enormi responsabilità verso questi paesi. Il periodo coloniale ancora si fa sentire, abbiamo creato delle condizioni di vita impossibili per tante persone in quei paesi. Condizioni che noi stessi non accetteremmo mai per noi e i nostri figli. Per come la vedo io, la Terra è di tutti e tutti dovremmo essere liberi di muoverci su di essa, quanto e dove vogliamo.
Purtroppo solo noi ricchi occidentali possiamo permettercelo, sempre chiusi nell’ottica di un mondo alla nostra mercé, un mondo che abbiamo sempre trattato come il nostro giardino privato, fregandocene altamente dei popoli già presenti in un dato luogo.
Il viaggio, per queste persone, è un atto di coraggio estremo, non sanno se sopravviveranno. Chi di noi se ne andrebbe in vacanza con la consapevolezza di poter morire durante il viaggio?
Comprenderete che queste persone non affrontano questi viaggi se non ne fossero veramente costretti dalle impossibili condizioni in cui (spesso da noi occidentali) sono costretti a vivere.
Non ci vuole molto a saperlo – bastano un po’ di onestà e un po’di studio, due cose alla portata di tutti.

Rise against – Prayer of the Refugee

Chiudo con un brano che dedico all’America e al suo presidente.
Un tempo gli States erano un mito di destinazione – lo sono ancora, sono un posto naturalisticamente magnifico, ma con un popolo e un presidente, adesso, non proprio di alto livello.
A loro dedico questa ultima canzone, di un gruppo fiorentino.

Trimad – Amerigano

Conclusioni
Il viaggio è vita, la vita è un viaggio.

Mettevi in cammino, decidete dove andare e raccogliete i frutti delle vostre scelte.. la Vita vi donerà solo ciò di cui avete maggior bisogno e le persone che vi possono far bene…ma ognuno di noi deve fare il primo passo. Senza paura di sentirsi “clandestino” – o forse ci farebbe bene sentirci un po’ clandestini….

Manu Chao – Clandestino

Anche un viaggio di mille chilometri inizia con un piccolo passo (Lao Tzu)

Buon cammino

https://www.mixcloud.com/widget/iframe/?hide_cover=1&mini=1&light=1&feed=%2Ffilippo-favilli%2Fvox-viaggi-2-febbraio-2018%2F

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...